Marmalade Boy: Recensione e commento del film del 2018

La storia di Miki e Yu , i protagonisti di Marmalade Boy è piuttosto nota a tutti noi, che siamo cresciuti con l’anime Piccoli Problemi di Cuore. Eppure nell’aprile del 2018 è uscita una Live Action giapponese, ovvero una pellicola che narra in maniera piuttosto fedele al manga, le avventure dei nostri due protagonisti.

Marmalade Boy - Silvia tra le righe

Ecco la sinossi.

La nostra storia ha inizio quando i genitori di Miki comunicano alla ragazza la loro intenzione di divorziare e di fare uno scambio di partner con un’altra coppia, conosciuta durante un viaggio. La protagonista dovrà quindi vivere con i genitori, con i loro nuovi compagni e con il loro figlio, l’affascinante Yu Matsuura

 

Marmalade Boy avrà sempre un posto nei ricordi della mia adolescenza e ho rivisto il film con piacere, dopo aver letto, anni fa, il fumetto. Ricordo che l’anime che abbiamo visto noi in Italia, ovvero Piccoli Problemi di Cuore è pieno di tagli, che ci hanno privato di momenti ed episodi importanti, ma che trattavano di problemi e tematiche serie, poco adatte per il target infantile, ovvero quello di Bim Bum Bam.

Queste tematiche rendono molto più serio il film (così come il manga). Ad un certo punto della narrazione infatti Yu crede di essere il figlio del padre di Miki e che la giovane sia sua sorella. Decide quindi di allontanarsi da lei senza spiegarle i veri motivi della fine della loro storia d’amore.  I due innamorati, però, saranno determinati ad affrontare i genitori, decisi a non separarsi più, nonostante l’incesto, ma scopriranno in realtà di non essere uniti da alcun legame di sangue.

Nella versione cinematografica di Marmalade Boy il clima è serio sin dall’inizio e non ci sono tutte le scene comiche del manga e l’atmosfera è molto drammatica: assistiamo al dolore della protagonista per la separazione dei genitori e a quello di Yu, che cerca disperatamente il proprio padre biologico. Il presunto incesto e la separazione crea non poche  sofferenze ai nostri protagonisti. Purtroppo è stato dato spazio solo ai due personaggi principali e non alla storia di Meiko, Ginta e Arimi.

Ho sofferto insieme ai protagonisti e mi sono emozionata molto (nonostante conoscessi la storia alla perfezione. Quindi consiglio la visione del film. Di Marmalade Boy esiste anche una serie prodotta a Taiwan, tra il 2001 e il 2002.

Per saperne di più sulle produzioni giapponesi che seguo qui

Precedente My Little Lover: Commento e Recensione

Lascia un commento