Life Sentence. 01X01 Pilot. La mia recensione.

Life Sentence. 01X01 Pilot. La mia recensione.

 

Il 7 marzo è iniziata negli Usa la serie Life Sentence, che vede come attrice protagonista Lucy Hale, che in Pretty Little Liars interpretava la leopardata Aria.

Qui l’attrice da vita alla protagonista Stella, una ragazza che otto anni prima aveva scoperto di avere un tumore incuarabile, e che ora si trova a fare i conti con la propria guarigione. La sua famiglia ha sempre fatto in modo di farle vivere la vita al massimo, riempendo la sua esistenza di momenti indimenticabili, lanci con il paracadute compresi.  I suoi cari l’hanno spedita anche a Parigi, la città dell’amore perché il sogno di Stella era  quello di conoscere il grande amore prima di morire. Ed è proprio quello che accade: nella capitale francese Stella incontra Wes, un affascinante inglese e lo sposa. Convinti che la vita della ragazza  sia giunta al termine, la coppia vive dei momenti romantici, degni di una favola d’amore idilliaca. Ma mentre Stella sta organizzando il suo funerale da viva, la dottoressa le rivela che non morirà, che è ufficialmente guarita. E questo è l’inizio della nostra storia e anche il momento in cui la protagonista entra nel mondo reale. Perché per otto anni ha vissuto in un limbo. Non ha potuto lavorare e nemmeno studiare e si ritrova a non sapersela cavare con il suo primo lavoro in una caffetteria. Non sa bene come gestire la sua vita e si trova anche a tentare di salvare le esistenze degli altri membri della sua famiglia. La giovane ha anche molte difficoltà a occuparsi dei nipoti. Stella infatti scopre che durante la malattia tutti le hanno mentito per non farla preoccupare, sacrificandosi per lei. Il padre Paul  (un professore universitario) si è indebitato per pagarle le cure e ora rischia di perdere la casa. Il matrimonio dei suoi genitori è in crisi profonda perché sua madre Ida ha scoperto di essere bisessuale e di amare una vecchia amica di famiglia. La sorella maggiore Elizabeth ha deciso di avere prima del previsto dei figli per dare ai genitori una fonte di gioia durante la malattia della sorella, e ha rinunciato anche al sogno di diventare una scrittrice per stare vicino a Stella. Il fratello Aiden sembra intenzionato a non crescere mai, fuma erba e colleziona donne sposate. Alla fine dell’episodio scopriamo che il ragazzo ha messo incinta una delle sue amanti, Marlene. Sarà lo stimolo che permetterà al giovane di crescere?

Life Sentence. 01X01 Pilot. La mia recensione.

Anche Wes non è stato sincero con sua moglie: ha deciso di assecondarla in tutto durante la malattia, fingendo che i propri desideri fossero identici a quelli di Stella. Ora però che la ragazza è guarita, il giovane comprende che il loro matrimonio dovrà fondarsi su nuove basi. Dovranno lasciare da parte il mondo delle favole e costruire il loro rapporto nel mondo reale. Credo che potranno farcela perché ha fine episodio ho intravisto una famiglia molto unita.

A fine episodio vediamo anche come Elizabeth abbia la possibilità, anche grazie a suo marito, di accantonare il proprio lavoro e dedicarsi alla scrittura, senza più dover sacrificare le proprie ambizioni per la sorella. Paul e Aiden devono fare invece i conti con la vendita della casa e con la scelta di cosa fare del resto delle proprie esistenze.

Devo dire che questa storia a me è piaciuta molto. Trovo che sia normale che davanti a una malattia così grave, si cerchi di tenere all’oscuro dei problemi una persona cara così giovane e con i giorni contati. Così come comprendo il fatto che Wes abbia voluto assecondare sua moglie, sapendo che presto lo avrebbe lasciato. A me sembra che Stella debba iniziare a confrontarsi con un mondo reale che non ha potuto conoscere e che debba imparare a vivere e a fare i conti con i problemi della quotidianità. La sua famiglia è problematica e forse lei non potrà aiutare i propri cari a risolvere i propri problemi.  Le premesse sono ottime per quanto gli ascolti negli Usa non siano stati dei migliori. Sperando che la serie non verrà cancellata, attendo con ansia il secondo episodio. Per ora posso dire di aver gradito molto il riferimento di Wes a Guerre Stellari. Stella ha sposato un vero fan di Star Wars, che combatte il nipotino con la spada laser e cita una delle frasi più famose dell’intera saga cinematografica.  Mi piace.

Precedente Giornata internazionale delle donne. Le eroine di Star Wars. Successivo Questo nostro amore '80. Dal 1 aprile su Rai Uno.

2 commenti su “Life Sentence. 01X01 Pilot. La mia recensione.

Lascia un commento

*