Un’adorabile bugiarda di Mariangela Camocardi – Recensione : Review Tour

Un'adorabile bugiarda - banner
Un’adorabile bugiarda: banner di Tania

 

Oggi il blog partecipa al Review Tour di Un’adorabile bugiarda, il nuovo romanzo di Mariangela Camocardi, che ringrazio per la copia digitale in omaggio e per aver risposto a una mia domanda. Un ringraziamento sincero anche a Tania.

Un'adorabile bugiarda - cover

Più che un incontro, tra Elisa e Giles è stato uno scontro. Lei detesta i napoleonici che hanno conquistato la sua terra, e lui è un francese arrogante, convinto di poter arraffare tutto, persino lei.

Eppure le loro strade si incrociano di nuovo, e dalla locanda in cui Elisa serviva, si ritrova a frequentare i salotti più esclusivi di Milano, come una dama del bel mondo.

Inimmaginabile!

Esattamente come le notti infuocate che lui, l’aristocratico ufficiale francese entrato di prepotenza nel suo destino, le fa vivere.

La mia opinione.

Era da tempo che desideravo leggere un romanzo di Mariangela Camocardi, visto che avevo sentito parlare benissimo del suo stile dalla mia amica Susy de I miei magici mondi. Un’adorabile bugiarda non ha deluso affatto le mie aspettative, perché l’autrice scrive divinamente, ha uno stile pulito e curato e leggere questo romanzo si è rivelata un’esperienza piacevole, che mi ha trasportato in un’Italia sotto il dominio napoleonico. La scelta dell’autrice di utilizzare una fluida terza persona le ha permesso di presentarci molteplici punti di vista e non solo quelli dei due protagonisti principali. Oltre ad Elisa e Giles, abbiamo conosciuto meglio anche Jacques, Agnes e Artemio, o quanto meno abbiamo scoperto le loro intenzioni che, in Un’adorabile bugiarda, erano determinati per la comprensione della trama. Secondo me, due sono i punti di forza di questo romanzo: la precisa ricostruzione storica e la protagonista femminile. Elisa è un personaggio indimenticabile: forte, coraggiosa, laboriosa, determinata, intelligente, realista, bella, ma soprattutto pronta a ogni sacrificio per le persone che ama. Commette errori e deve fare scelte eticamente sbagliate, a volte, ma le sue motivazioni sono chiare. Grazie a lei, l’autrice può trattare tematiche importanti come la violenza sessuale ai danni delle donne e i pregiudizi che comporta per la vittima, che spesso, ancora ai giorni nostri, viene colpevolizzata e resa oggetto di forme gravi di discriminazione. Elisa è un personaggio che affronta ogni tipo di privazione, come tutte le persone povere. Giles è il suo opposto: francese, nobile, presuntuoso e nella vita non ha dovuto mai lottare contro nessuna disagio. La sua arroganza non lo rende di certo il principe azzurro delle favole e al posto di Elisa sarei stata implacabile. Credo, però, che la passione tra i due, quando si è trasformata in libera scelta , sia diventata palpabile. L’antagonista de Un’adorabile bugiarda, inoltre, è stato delineato e descritto alla perfezione.

Assegno a Un’adorabile bugiarda 5 stelle su 6. Consigliato.

Ora lascio la parola a Mariangela Camocardi, a cui ho posto questa domanda.

Buonasera Mariangela. Se dovessi scegliere tre (solo tre) aggettivi per descrivere il tuo romanzo, quale sarebbe la tua scelta? Grazie.

Ciao Silvia, eccoli: intrigante, avvincente, sensuale.

Condivido. Sono gli stessi che avrei scelto anche io.

La nostra talentuosa Tania ha realizzato un segnalibro con una citazione del romanzo. Eccolo qui. Grazie, Tania.

Un'adorabile bugiarda - segnalibro

Precedente La mia meta di Roberta Damiano - Recensione: Review Tour Successivo I segreti di Melanie Cooper di Sabrina Fava : Blogtour - Tappa recensione

Un commento su “Un’adorabile bugiarda di Mariangela Camocardi – Recensione : Review Tour

  1. Sono contenta che hai potuto anche tu scoprire lo stile di Mariangela e che abbia conquistato anche te, è davvero brava e questa storia è stata un piacere leggerla

Lascia un commento